top of page

GLI ALIMENTI PER RAFFORZARE L'ASSE INTESTINO-IMMUNITARIO

Siamo sempre più attenti a difendere e rafforzare il nostro sistema immunitario e negli ultimi anni la nutrizione ha assunto un ruolo determinante in questo ambito. Che si tratti di allontanare il comune raffreddore o l'influenza invernale, di proteggerci dalle condizioni autoimmuni o di sopravvivere a una pandemia globale, vogliamo difese forti.

Ma come possiamo aumentare i nostri livelli di immunità con il cibo che mangiamo?

 

Esperti, media e giornali proclamano spesso superfood o integratori di ultima generazione come soluzioni per ottenere una super-immunità, ma quello che non sentiamo abbastanza spesso è che l'immunità è alimentata dall'intestino. Un impressionante 70% delle nostre cellule immunitarie risiede infatti nell'intestino insieme al nostro microbioma intestinale, rimanendo in costante comunicazione tra loro.

Il microbioma intestinale "addestra" le nostre cellule immunitarie fin dalla nascita: i microbi insegnano al nostro sistema immunitario a cosa vale la pena reagire (come i microbi che causano malattie) e cosa è sicuro (come le proteine che si trovano in alcuni alimenti). Senza il nostro microbioma intestinale la nostra immunità sarebbe piuttosto inefficiente. 

Quindi, uno dei modi migliori in cui possiamo sostenere la nostra immunità è sostenere il nostro intestino, mantenendolo sano attraverso una corretta e adeguata dieta: varia e ricca di vegetali.

L'alternativa? Un microbioma intestinale probabilmente disturbato e un sistema immunitario scarsamente addestrato che reagirà in modo eccessivo ad allergie e condizioni autoimmuni e in modo insufficiente ai virus.



È stato scoperto che probiotici specifici potrebbero ridurre il numero di persone che vengono colpite da infezioni del tratto respiratorio superiore del 47%, oltre a ridurre la durata di un episodio di quasi due giorni se ne hanno ricevuto uno, rispetto al placebo. Ciò indica che, dando una spinta al tuo intestino, aumenterai anche la tua resistenza al raffreddore e all'influenza.

La ricerca ha anche dimostrato che alcune persone che hanno contratto il virus da COVID-19 avevano livelli ridotti di batteri benefici e che il loro microbioma intestinale poteva prevedere chi aveva maggiori probabilità di ammalarsi gravemente. Un altro studio ha poi dimostrato che uno specifico probiotico multi-ceppo (se aggiunto alle cure mediche standard) ha ridotto il rischio delle persone di sviluppare insufficienza respiratoria, rispetto a coloro che hanno appena ricevuto cure standard.

Ecco allora una lista di alcuni degli alimenti che hanno il grande potere di rafforzare l'asse immunitario-intestinale grazie alla loro alta concentrazione di nutrienti chiave e sostanze fitochimiche. Questi alimenti hanno la capacità di nutrire il sistema immunitario grazie alle vitamine A, D, C, E, B6 e B12, all’acido folico, a rame, ferro, zinco, selenio, flavonoidi, fibre, allicina, agli omega-3 e alla curcumina.

Tra essi troviamo:

1.      Noci

2.      Aglio

3.      Funghi

4.      Tofu

5.      Carote

6.      Arance

7.      Bacche di grano

8.      Semi di chia

9.      Curcuma

10.   Broccoli

11.   Kefir

12.   Legumi

13.   Alimenti fermentati

14.   Frutti rossi

15.   Cereali integrali

16.   Frutta secca

17.   Olio d’oliva

18.   Banane

19.   Cipolle

Sappiamo che oltre al supporto al nostro sistema immunitario, l’equilibrio e l’integrità del microbiota intestinale sono fondamentali per il mantenimento della salute in generale, andando a giocare un ruolo essenziale nella determinazione di una sana longevità.

Molti disturbi intestinali su base immunitaria, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, così come altre malattie, possono avere l'intestino come causa iniziale o aggravante nello sviluppo di malattie, anche apparentemente non correlate direttamente all'intestino; inoltre, il diabete, l'obesità, la sclerosi multipla, la depressione e l'ansia sono esempi di altre malattie discusse in letteratura. 

Se consideriamo che il sistema immunitario intestinale è quotidianamente esposto a una pletora di antigeni contenuti nell'ambiente e nel cibo e che l'invecchiamento comporta cambiamenti a livello cellulare che aumentano il rischio di diverse patologie, viene automatico il collegamento che la scienza ha ormai identificato tra il microbiota intestinale e le malattie legate all'età. 

Avere cura del proprio intestino significherà mantenere un microbioma giovane a lungo, estendendo la salute e la durata della vita.

BeLONGEVITY nasce per aiutare concretamente tutti a conoscere ed applicare queste straordinarie informazioni della scienza.

 

  • Magrone T et Al. The interplay between the gut immune system and microbiota in health and disease: nutraceutical intervention for restoring intestinal homeostasis. Curr Pharm Des, 2013, DOI: 10.2174/138161213804805793

  • Maranduba CM et Al. Intestinal microbiota as modulators of the immune system and neuroimmune system: impact on the host health and homeostasis. J Immunol Res, 2015, DOI: 10.1155/2015/931574

  • Megan R. How to Eat More Plants: Transform Your Health with 30 Plant-Based Foods per Week (and Why It’s Easier Than You Think). 2022

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page